Volantinaggio in nero?

C’è un perché!

interno del furgone, volantinaggio in nero scoperto dalla Guarda di Finanza di Bolzano
interno del furgone con volantini distribuiti in nero

Volantinaggio in nero: 41 lavoratori in condizioni precarie, 7 denunce

Su delega della procura della Repubblica di Vicenza, la Guardia di Finanza di Tenenza di Egna (Bolzano) ha concluso un’importante indagine di polizia giudiziaria.

E’ stato scoperto un caso di “Caporalato” nel settore della distribuzione di volantini “porta a porta”.

 

41 lavoratori, per lo più stranieri, lavoravano per più di 15 ore al giorno, per 6 giorni alla settimana, in cambio di uno stipendio tra i 500 e i 700 euro al mese.

Sono 7 le persone denunciate, 5 indiani e 2 italiani, accusati dei reati di “associazione per delinquere” e “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro“.

 

I lavoratori, pakistani, indiani e algerini, erano costretti a vivere in condizioni igienico-sanitarie precarie e trasportati mediante furgoni fatiscenti e insicuri sui luoghi di lavoro. In sella a biciclette, e sotto continua sorveglianza via GPS facevano attività di volantinaggio anche per più di 15 ore al giorno.

E allo scopo di non rivelare alle forze dell’ordine le reale condizioni di lavoro erano per giunta sottoposti a minacce di licenziamento, percosse e, in alcune circostanze, agli addetti venivano trattenuti i documenti (carta d’identità o permesso di soggiorno).

Fonti:

Volantinaggio in nero? C’è un motivo!

Il volantinaggio tradizionale ha bassi costi perché:

  • i lavoratori vengono assunti in nero;
  • i lavoratori operano in condizioni igienico-sanitarie precarie;
  • non c’è alcuna garanzia nell’effettiva consegna dei volantini.

Con la GDO vengono concordati costi di distribuzione dei volantini che però non sono sostenibili. Ciò porta ai trucchi del volantinaggio che ne minano la qualità, come assunzione di lavoratori in nero o distribuzioni non tracciate. Con molta probabilità i volantini saranno oggetto di un nuovo servizio su Report.

 

Con Recapito Certo puoi dire “BASTA!” a questo sistema e passare a un volantinaggio certificato con un reale controllo della distribuzione.

Stop al volantinaggio in nero, stop ai volantini finiti al macero. Vuoi fare volantinaggio 2.0 nel 2018? Grazie a Recapito Certo, per volantini distribuiti in tutta Italia, puoi verificare in tempo reale numero dei volantini distribuiti e zone in cui effettivamente sono stati distribuiti.

 

> Richiedi una demo <